Gli spazi sono attualmente occupati dalla fondazione “Centro Ambrosiano di documentazione e studi religiosi”, istituita nel 1971 con decreto dell’Arcivescovo di Milano

La fondazione ha finalità di religione e culto ed intende promuovere iniziative per la realizzazione del progetto pastorale della Chiesa Ambrosiana attraverso l’organizzazione di incontri, convegni, corsi residenziali e pubblicazioni editoriali.

Il quadrilatero settecentesco è adibito alle funzioni didattiche e dispone di 8 aule che permettono di accogliere da 15 a 90 persone. Gli ambienti sono dotabili di supporti audio-video per la proiezione e la registrazione. Le aule più grandi (aula 1 e 2) sono strutturate con un “layout universitario” mentre le restanti sono arredate con banchi e sedie facilmente adattabili alle diverse esigenze dei vari corsi. È inoltre a disposizione un’aula da 299 posti dotata di sala regia per la proiezione e registrazione audio-video. Infine, il quadrilatero ospita le attività amministrative (portineria, segreteria didattica, direzione) nonché una cappella. La recente ristrutturazione ha permesso di ricavare 3 nuove aule (Serentha, Paolo VI e Schuster) che possono ospitare da 90 a 30 persone, con le stesse caratteristiche strumentali delle precedenti I piani superiori prospicenti la corte interna del seminario ospitano circa 150 stanze a disposizione dei sacerdoti.